Crea sito

DETTATO ORTOGRAFICO IN MOVIMENTO IN 2°

Dettato ortografico in movimento in 2°

Oggi abbiamo fatto un dettato ortografico in movimento in 2°. Questo modo di fare il dettato è stato diverso e divertente e inoltre adeguato al periodo dato che era a tema carnevalesco!

Per fare questa attività ho preso spunto da un corso di formazione fatto a dicembre. Il corso in questione è quello organizzato nella Regione Marche dal progetto “Scuola in Movimento”, di cui vi lascio il link https://www.scuolainmovimento.org/index.php .

Ho inventato io il testo del dettato in quanto volevo trattare il tema carnevalesco e allo stesso tempo lavorare su alcuni concetti grammaticali e ortografici, come ad esempio la presenza o meno dell’h all’inizio di alcune parole.

Questo è il file con il testo da me inventato, che potete benissimo modificare in base alle vostre esigenze!

COME FARE UN DETTATO IN MOVIMENTO

Per svolgere questa attività ho stampato 4 copie del dettato e le ho appese in 4 punti diversi dell’aula.

Ho diviso la classe in 4 gruppi e ho assegnato ciascun gruppo a uno dei fogli appesi. I bambini sono rimasti ai loro posti.

Per scrivere il dettato i bambini dovevano alzarsi, andare a leggere il testo a loro assegnato, tornare a posto e scrivere quanto ricordavano.

Non potevano cambiare le parole e saltare alcune frasi, quindi in caso di dimenticanze dovevano tornare a controllare la frase in questione.

Ho chiesto loro di autoregolarsi: non ho dato turni per alzarsi, ma delle semplici regole:

  1. Ognuno può andare solamente a leggere al foglio assegnato
  2. Ci possono essere più bambini contemporaneamente a leggere lo stesso foglio. L’importante è non parlare.
  3. Non si litiga con i compagni, se c’è fila e non si riesce a vedere si aspetta il proprio turno.

I bambini non hanno fatto confusione, sono stati in grado di autoregolarsi nonostante fossero in continuo movimento e la maggior parte di loro non ha commesso errori nel dettato.

Questo dimostra che il movimento può aiutare la pratica quotidiana e che anche un dettato ortografico può diventare un’occasione per lavorare sulle regole e sul rispetto dell’altro.

Prima di svolgere l’attività temevo che ci sarebbe stata confusione, invece la concentrazione necessaria per ricordare quanto letto e riscriverlo senza commettere errori ha portato i bambini a lavorare silenziosamente.

Pubblicato da maestrailaria

Mi chiamo Ilaria, sono una maestra di scuola primaria ai primi anni di insegnamento. Mi sono laureata in Scienze della formazione primaria e sto continuando ad aggiornarmi e studiare per poter offrire ai miei alunni attività stimolanti e sempre diverse. Amo creare nuovi giochi, scambiare idee con le colleghe e vedere lo stupore negli occhi dei miei alunni. Adoro le nuove tecnologie, la robotica e le attività manuali e manipolative.